Maggioli Editore
LOGIN ricorda Password dimenticata
  • Rss Feed
Cerca nel sito

DIRETTORE
ELENA FIORE

COMITATO DI REDAZIONE
Sergio Bedessi, Alberto Gardina, Maurizio Marchi

COORDINAMENTO REDAZIONALE
Raffaella Bianchi

Inserito: 16/05/2018 Letto: 91 volta/e

Condividi su Linkedin

16/05/2018
Bergamo - Dispositivi sui tempi alla guida dei tir alterati: sanzioni per oltre 10mila euro

Nell’ambito del controllo su strada dei veicoli commerciali per l’accertamento delle violazioni delle pause, dei tempi di guida e riposo dei conducenti professionali, finalizzato alla prevenzione della incidentalità stradale, la scorsa notte una pattuglia della sezione della polizia stradale di bergamo ha proceduto a controllare otto mezzi pesanti provenienti da ogni parte d’italia procedendo a contestare 11 gravi sanzioni relative ai tempi di guida.

Nella circostanza 2 degli 8 veicoli controllati, provenienti dalla Campania e dalla Puglia, venivano accompagnati in un’officina specializzata nel montaggio e nella verifica dei dispositivi del cronotachigrafo: in tale fase i veicoli commerciali risultavano essere muniti di dispositivi atti a eludere la registrazione dei tempi di guida che facevano risultare il veicolo in pausa nonostante lo stesso si trovasse in movimento.

L’artifizio consisteva in un telecomando collegato al sensore tramite bluetooth. L’attenta analisi dei dati registrati sul dispositivo di registrazione faceva sorgere agli agenti dei dubbi sull’effettiva attività di guida registrata, dubbi che trovavano riscontro una volta giunti in officina dove personale tecnico provvedeva a smontare e analizzare l’hardware del dispositivo di registrazione.

L’alterazione degli effettivi tempi di guida discorda sulla finalità dei regolamenti europei dedicati alla materia (che puntano all’armonizzazione della concorrenza tra le varie imprese di autotrasporto) ma, in primis, mina gravemente la sicurezza stradale consentendo, attraverso questi artifizi, la conduzione del veicolo per molte piu’ ore di quanto consentito in condizioni psicofisiche non idonee causa stanchezza del conducente. Due le patenti ritirate e sanzioni per oltre 10.000 euro.

Fonte: bergamonews.it

Indietro


Previous Next
Previous Next